Channable

Blog

7 modi per superare la paura della migrazione dei dati prodotto

2 novembre 2022

Per paura del cambio, molte aziende tendono spesso a rimanere con lo stesso tool di gestione dei feed anche se non lo ritengono soddisfacente. Questo articolo spiega come affrontare con meno timore il processo di transizione richiesto da una migrazione dei dati prodotto.

7 modi per superare la paura della migrazione dei dati prodotto

Stai pensando di cambiare il tuo strumento di gestione dei feed?

L’idea di passare da un sistema a un altro può spaventare ed è una paura comprensibile. Magari usi la stessa piattaforma da anni, hai caricato lì tutti i tuoi dati e hai addestrato tutto il personale al suo utilizzo.

Magari ci avrai anche fatto l’abitudine alle sue stranezze e hai impiegato del tempo a trovare degli stratagemmi per sopperire alle sue carenze. Adattarti a un’alternativa ti richiederà tempo ed energie, ma se il tuo sistema attuale non soddisfa le tue esigenze, non devi farti scoraggiare dal processo di migrazione!

L’assistenza e un’attenta pianificazione da parte del tuo nuovo fornitore possono aiutarti a effettuare la transizione senza stress. Una volta superato l’ostacolo mentale della migrazione, ti renderai conto che stavi tollerando delle lacune che potevano essere facilmente colmate già da tempo.

Scopri i nostri sette passaggi consigliati per una migrazione agevole:

1. Definisci le ragioni per le quali vuoi cambiare

Innanzitutto, chiarisci i motivi alla base del cambiamento. Vuoi dare maggiore visibilità ai tuoi prodotti? Semplificare l’integrazione con i marketplace online? Migliorare le statistiche? Sincronizzare i dati degli ordini? Fare tutto questo in modo più rapido ed economico? A prescindere dalle ragioni per cui vuoi cambiare il tuo tool di gestione dei feed, ricordati di comunicare a tutto il tuo team perché ritieni che questa transizione sia necessaria e di parlarne con loro.

2. Definisci il tuo concetto di successo

Una volta definite le ragioni per cui senti di dover cambiare, come passo successivo devi analizzare chi sei, quali sono le tue esigenze e cosa intendi raggiungere con il nuovo tool. Quali sono le sfide che ti pone la tua configurazione attuale? Indaga sul nuovo strumento e verifica come può superare tali sfide. A quel punto, potrai confrontare in modo accurato le varie opzioni a tua disposizione.

Ad esempio:

  • Problema: Ritardi negli aggiornamenti programmati degli ordini, gestire gli ordini su vari siti diversi e rispettare i requisiti di vari elenchi.

  • Esigenza: Integrazione dei marketplace: uno strumento con collegamenti API integrati per pubblicare gli elenchi dei prodotti su tutti i principali marketplace. Un collegamento degli ordini che consenta di eseguire tutto in tempo reale.

  • Risultato sperato: Dati dei prodotti aggiornati automaticamente e ricezione immediata di un feedback da parte del marketplace designato, con eventuali errori in evidenza. Tutti gli ordini possono essere gestiti da un unico posto.

Per poter identificare la metodologia ottimale, questa autoriflessione deve abbracciare il tuo ecosistema per intero. A questo punto, puoi effettuare delle ricerche e confrontare le varie opzioni a tua disposizione.

Magari hai ricevuto suggerimenti da parte di clienti che utilizzano già degli strumenti di gestione dei feed o hai già un elenco di strumenti potenziali che hai compilato nel corso del tempo documentandoti.

È importante restringere l’elenco riservandoti del tempo per visitare i siti web dei fornitori, valutare le funzionalità specifiche degli strumenti e capire in che misura soddisfano i requisiti da te prefissati.

Il fornitore offre la gestione feed, la funzione PPC e l’integrazione dei marketplace da un’unica piattaforma, ad esempio? Gli utenti di Channable affermano spesso che questa nostra funzionalità è un Key Selling Point rispetto ai nostri competitor. Anche la facilità di migrazione dati dovrebbe essere un elemento determinante nel processo decisionale; quali sono le opzioni disponibili e come sono supportate dal tuo nuovo fornitore potenziale?

Una volta stilato un elenco ristretto di fornitori che soddisfano le tue esigenze, i siti di recensioni spesso possono aiutarti a rafforzare la tua decisione. Molti dei nostri clienti usano, ad esempio, Trustpilot, Shopify App, Capterra e G2.

3. Allinea le scadenze

Accertati che le tue scadenze di trasformazione siano allineate per preservare il tuo rendimento aziendale. Stila un programma di transizione chiaro, condiviso e comunicato a tutte le parti e delinea il tuo piano di migrazione dati. A mo’ di margine di sicurezza, i giorni tra la fine della tua iscrizione precedente e l’inizio di quella nuova possono sovrapporsi di qualche giorno per evitare che ti possa ritrovare senza nessun feed attivo.

4. Crea una strategia per canale

Per aiutarti nella pianificazione, puoi creare una strategia in base al tipo di canale che stai usando. Non tutte le piattaforme hanno gli stessi requisiti. Ad esempio, puoi separare i marketplace dagli altri canali, poiché sono proprio queste le piattaforme che richiedono l’investimento più tecnico. Inizia a migrare i canali più semplici e lavora con il tuo team per migrare le piattaforme più specifiche con il passare del tempo.

Con Channable, per aggiungere un nuovo feed alla tua piattaforma ti basterà completare due semplici passaggi:

  • Aggiungere un nuovo feed

Seleziona il webshop/progetto per il quale vuoi creare il nuovo feed di esportazione. Quindi, fai clic sulla scheda “Feed” sulla sinistra del tool. Per aggiungere un nuovo feed di esportazione, clicca su “Aggiungi nuovo feed”.

  • Selezionare paese, feed, mercato e sottomercato

Questo ti reindirizzerà alla scheda per l’impostazione del nuovo feed di esportazione. Lì puoi scegliere un nome per il feed, il paese in cui vuoi esportare, il feed di esportazione stesso e qual è il tuo tipo di mercato. Una volta selezionato un feed, clicca su Continua.

5. Migrazione dati; verifica i requisiti del tuo feed

Probabilmente in passato ti sarà capitato di dover applicare delle regole di ottimizzazione perché le tue importazioni non erano adatte per una o più piattaforme di marketing, vero? Controlla che il tuo nuovo fornitore supporti i formati dei feed di dati dei marketplace da te prescelti.

Esistono due modi per spostare dati (i tuoi articoli, in questo caso) tra due sistemi: mediante feed dei dati o tramite API.
02 Feed transfer - 7 ways to overcome the fear.png

  1. In caso di spostamento tradizionale basato sui feed, il sistema o la parte che fornisce le informazioni crea un file contenente tutte le informazioni richieste (il feed di dati). Solitamente, questo file viene aggiornato regolarmente per restare al passo con qualunque modifica. La parte che riceve le informazioni accede al file con una certa regolarità, solitamente entro lo stesso intervallo in cui il feed viene generato.

Google Shopping, Beslist, Facebook, Kelkoo e LeGuide, ad esempio, utilizzano proprio i feed di dati per raggiungere milioni e milioni di utenti ogni giorno.

  1. Con un’API è possibile inviare qualunque formato di dati supportato da entrambe le parti e non è più necessario che i sistemi continuino a leggere tutti i dati. I dati possono essere inviati in qualunque momento e aggiornati immediatamente. Molti nomi di grande spessore, come Google Ads, Marktplaats, eBay e Amazon, utilizzano le API per i collegamenti.

Considerando che le API consentono uno scambio di informazioni più avanzato e tempestivo, il loro utilizzo non potrà che crescere negli anni a venire, ma è comunque importante che la tua soluzione supporti entrambe le opzioni.

6. Provala!

Quando ci si accinge a una migrazione, le principali preoccupazioni riguardano la viabilità della nuova soluzione. La piattaforma sarà effettivamente in grado di offrire quanto promesso? Il gioco vale la candela? È per questo che la maggior parte dei fornitori offre una prova gratuita del servizio per consentire agli utenti di provarlo prima di impegnarsi all’acquisto.
03 Feed visual - 7 ways to overcome the fear.png
Usa questa prova per sperimentare la nuova piattaforma, provala anche con il tuo team: come vi trovate con il nuovo tool rispetto alla soluzione precedente che utilizzavate? Metti il tuo team in condizione di poter acquisire maggiore familiarità con la piattaforma. È facile da usare? Migliora i flussi di lavoro?

Se sei in fase di ricerca e stai valutando di passare a Channable, la migliore soluzione è procedere con una prova gratuita. Puoi registrarti gratuitamente sul nostro sito, creare un account ed esplorare le funzioni a tuo ritmo. Se invece sei già in una fase più “esplorativa” e hai bisogno di assistenza o di qualcuno che ti orienti, puoi anche richiedere una demo con un membro del nostro team che sarà lieto di accompagnarti alla scoperta del nostro tool ed esaminare le tue esigenze specifiche.

7. Informa i tuoi partner

Se decidi di cambiare tool, dovrai anche informare le piattaforme (e quindi i contatti) con cui lavori quotidianamente. Informando i tuoi contatti, saprai che tutti sono al corrente del cambio e ridurrai il rischio di problematiche irrisolte. Tutti avranno il tempo necessario per prepararsi a tale cambiamento e per assisterti nel miglior modo possibile.

In Channable sappiamo che la migrazione da un tool all’altro può essere una fonte di stress per i nostri clienti. È per questo che facciamo di tutto per assisterti lungo tutto il processo.

Nel tuo business puoi ritrovarti dinanzi a molte sfide, ma l’implementazione del nostro tool di gestione dei feed e di PPC automation non sarà mai una di queste! Affidandoti a noi, avrai la certezza che la tua migrazione filerà liscio come l’olio e senza impatti (eccetto quelli positivi) sulla tua attività quotidiana!

Read this article in different languages:

EN
,
NL
,
DE
,
FR
,
ES
.

Related articles

Within category

Similar topics

Stay ahead of the curve

As we keep on improving Channable, we would like to share the latest developments with you.

Nome

Cognome

E-mail azienda *